<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=388281687962727&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Perché gestire i programmi salute e sicurezza con una soluzione mobile?

18 dicembre 2018

[QSA, Gestione della sicurezza, Sicurezza]

La sicurezza riveste la massima importanza in qualsiasi progetto di costruzione; che si tratti di edifici, infrastrutture o il settore dell’energia, deve rappresentare sempre un tema fondamentale.

Infatti, in base agli ultimi dati pubblicati da Eurostat, più del 20% di tutti gli incidenti mortali sul lavoro che si sono verificati nei 28 stati dell’Unione Europea riguarda il settore delle costruzioni. Ciò rende il settore delle costruzioni quello con il maggior numero di incidenti mortali.

“Nel 2015, nei 28 stati dell’Unione Europea si sono verificati 372.282 incidenti non mortali che hanno comportato un’assenza di almeno quattro giorni di lavoro ciascuno, e se ne stimano 815 mortali” (*GlobalData, 2018).

Fatal_and_non-fatal_accidents_at_work,_by_NACE_section,_EU-28,_2015_(_of_fatal_and_non-fatal_accidents)-AAW2018

Questi tipi di incidenti comprendono quattro categorie principali di lesioni, elencate in ordine decrescente, dal più frequente al meno frequente: ferite e lesioni superficiali, lussazioni/slogature, distorsioni e stiramenti, fratture ossee e amputazioni traumatiche. Alcuni Paesi, come ad esempio il Regno Unito che ha introdotto la CSCS card (una carta che certifica se un lavoratore è qualificato a svolgere determinate mansioni in cantiere), hanno aperto la strada all’attuazione di misure di sicurezza per la protezione dei lavoratori in cantiere. Il Regno Unito è adesso considerato uno degli ambienti di lavoro nel settore delle costruzioni più sicuri del continente europeo (*GlobalData, 2018). Anche se le misure di sicurezza sono migliorate negli ultimi anni, gli incidenti durante i lavori di costruzione sono ancora troppo diffusi, specialmente a livello globale. Per esempio, i recenti incidenti in grandi progetti indonesiani, il gran numero di morti durante i lavori di costruzione ancora in corso degli stadi per lo svolgimento della Coppa del mondo 2022 in Qatar, l’alto tasso di incidenti durante l’esecuzione di progetti in Kuwait e in Arabia Saudita pongono seri problemi di sicurezza. L’Associazione per la salute e la sicurezza dell’Arabia Saudita ha segnalato 67.000 infortuni sul lavoro nel 2016, che hanno comportato spese mediche per 98,6 milioni di dollari americani. Anche la Cina sta affrontando diversi problemi, causati dalla mancata osservanza delle misure di sicurezza da parte degli appaltatori, che sono spesso sollecitati a consegnare rapidamente i lavori e non possiedono una formazione adeguata. Tuttavia, la crescente pressione per l’adozione di normative migliori ha già avuto un effetto positivo nel 2017, dato che in questo Paese il tasso di incidenti mortali sul lavoro è sceso del 17% rispetto al 2016 (*GlobalData, 2018). In Francia, il problema della sicurezza nei cantieri edili è sempre più sentito e nel corso degli anni abbiamo riscontrato un crescente numero di ispezioni di sicurezza (Le Moniteur, 2008). Le aziende sono ora vivamente incoraggiate ad applicare stringenti norme di sicurezza eseguendo controlli giornalieri (ad esempio, controlli delle attrezzature). La maggioranza di esse si sono poste l’obiettivo di “zero incidenti”. I professionisti del settore devono quindi rendere la sicurezza una delle loro priorità principali, e accertarsi di fornire un ambiente di lavoro sicuro a tutti i loro dipendenti.In termini di opportunità di lavoro, l’offerta di posizioni per la gestione di salute e sicurezza dovrebbe crescere negli anni a venire. Per esempio, secondo il Bureau of Labor Statistics, negli Stati Uniti le posizioni per specialisti in salute e sicurezza nel settore delle costruzioni cresceranno del 15,8% (BLS, 2018). Infatti, le imprese di costruzioni assumono specialisti in QHSE che possano svolgere il compito di monitorare l’attuazione effettiva di appropriate misure di sicurezza e di protezione dell’ambiente. Questi professionisti viaggiano spesso da un cantiere all’altro per condurre ispezioni dettagliate. Tra le altre cose, conducono verifiche di routine sulla sicurezza, valutazioni dei rischi e impartiscono formazione sulla sicurezza.A parte questo tipo di verifiche periodiche, fornire ai dipendenti un ambiente di lavoro sicuro è un processo continuo, che deve essere monitorato quotidianamente. Tuttavia, considerando le grandi dimensioni di alcuni progetti di costruzione e i differenti attori coinvolti (ad esempio, clienti, lavoratori, subappaltatori, ecc.), mantenere elevati standard di sicurezza è un compito molto impegnativo.

*GlobalData (2018). La sicurezza nelle costruzioni: una rassegna delle statistiche più recenti (Safety in Construction: A Review of Latest Statistics)

 

FINALCAD per la sicurezza

Il nostro team ha sviluppato una soluzione mobile che offre diversi vantaggi agli utenti che gestiscono le esigenze di sicurezza. In primo luogo, riunisce tutte le questioni relative a QHSE in un’unica soluzione impiegata da tutti gli interessati. Chiunque abbia l’appropriato livello di autorizzazione può prendere visione delle informazioni pertinenti in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo (ad esempio, casa, ufficio, cantiere). La soluzione software permette di eseguire verifiche precise e registrare informazioni come ad esempio allarmi di sicurezza, descrizioni sotto forma di testo, fotografie, ecc. Tutti i dati vengono anche resi disponibili regolarmente mediante rapporti automatici inviati ai collaboratori settimanalmente o a richiesta. È possibile analizzare facilmente questi dati per identificare i rischi e le non conformità ricorrenti. Infine, queste informazioni sono sincronizzate su un pannello di controllo online in cui è possibile trovare tutti gli indicatori chiave delle prestazioni e monitorare i livelli globali di sicurezza all’interno della propria azienda. FINALCAD ha mostrato di poter offrire efficienza e risparmio di tempo in una varietà di casi di uso, e di adattarsi a tutti i tipi di progetti: edifici, infrastrutture, impianti nel settore energetico e altro.